Archivi categoria: Antipasti Stuzzichini

QUICHE DI SPINACI RICOTTA MENTA E PEPERONCINO

Buon pomeriggio!

Una ricetta oggi che di nuovo

non possiede nulla, anzi forse

è già stata pubblicata e ripubblicata

mille volte da altri blog.

E’ risaputo che le quiche

sono quasi tutte uguali e l’unico

pregio che hanno è quello di svuotare il frigorifero

quando è zeppo di avanzi.

Ma in questa combinazione di sapori

voglio sottolineare la combinazione

menta peperoncino,

che io trovo divina e che consiglio

a chi non ama molto il peperoncino.

Al primo morso si sente

il pizzicore di peperoncino ma viene subito

spento della frescura delle menta,

pertanto niente bruciore ma solo

frescura in bocca.

 

spinaci, ricotta, menta, peperoncino, cucina

 

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisè

200 gr di spinaci novelli

4 scalogni o 1 cipolla piccola

300 gr di ricotta

60 gr di grana grattuggiato

10 foglie di menta

½ cucchiaino di peperoncino

3 uova

sale e pepe q.b.

olio evo

Procedimento:

Pulire le spinaci e farle saltare

Con la cipolla e 2 cucchiai di olio per 10’.

In una ciotola amalgamare la ricotta con le uova

e il formaggio grana, quindi unire le spinaci fredde.

Unire le foglie di menta tagliuzzate e il peperoncino

regolate di sale e pepe se necessario.

Rivestire di pasta brisè la teglia coperta con carta forno,

versare il contenuto della ciotola e infornare

nel forno caldo a 200° per 40 minuti

o finché è cotta.

Servire calda o tiepida,

ricordate che se è calda .

 

spinaci, ricotta, menta, peperoncino, cucina

 

Banalissima ma super buona

per chi piace i sapori decisi

della menta e peperoncino.

A presto Luisa

POLPETTONE POLLO E TONNO

Ma che belle giornate

che ci regala questo inizio d’autunno,

sole caldo e cielo azzurro terso

mi mettono energia e voglia

fare mille cose.

Mai come in questi giorni

Sono piena di entusiasmo,

ho voglia di andare a lavorare,

di leggere, di parlare con la gente e di fermarmi

ad osservare i cambiamenti che

la natura sta mettendo in atto

per prepararsi alla stagione fredda.

Così oggi un piatto tradizionale e per certi versi

ricorda molto la cucina delle nonne,

che realizzavano piatti

eccezionali ricchi di sapori ed economici

utilizzando avanzi di altri piatti.

Io non possedendo quella maestria

ho comprato gli ingredienti.

 

DSC01938 copia.jpg

Ingredienti per 4/6 persone:

500 gr di petto di pollo

60 gr di mortadella

80 gr di tonno sott’olio

2 filetti di acciuga

2 cucchiai di formaggio  grana grattugiato

1 fetta di pane bagnato nel latte

1 uovo intero

1 tuorlo

sale e pepe q.b.

per il brodo vegetale

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

Procedimento:

Preparare il brodo con le verdure pulite

e circa 2 litri di acqua cuocendo le verdure

per una ventina di minuti..

Tritare il petto di pollo con la mortadella il tonno

ben scolato e metterli in una terrina.

Lavare le acciughe tritarle e unirle al composto

della carne, aggiungere il formaggio grana,

il pane bagnato nel latte  e sbriciolato,

l’uovo intero e il tuorlo. un pizzico di sale

e pepe e mescolare bene fino ad ottenere

un composto omogeneo.

Formare un rotolo, avvolgerlo nella carta forno

legare le due estremità

e cuocerlo nel brodo preparato a fuoco moderato

per circa un ora.

Scolare il poppatone farlo

Raffreddare e tagliarlo a fette.

Servite con verdura di stagione.

DSC01939 copia.jpg

E’ gustosissimo!

Volendo si può sostituire il pollo con del vitello.

Dimenticavo è ottimo anche come antipasto

ad un pranzo importante

Buona serata

Alla prossima ricetta!

POMODORI GRATINATI

Sono di nuovo qui…

 Qualcuno avrà pensato che ero

scomparsa considerando il mio silenzio

sia a postare ricette che a lasciare commenti

nei vostri blog ma non è così.

Premetto subito che ho sempre

curiosato nelle cucine altrui e

la ricetta ne è la prova;

visto che lo spunto l’ho preso

visitando il blog “Sorelle in pentola”

anche se naturalmente io

l’ho interpretata a modo mio.

Solo che quest’estate mi sono

presa del tempo per me sola.

Il lavoro meno impegnativo

mi ha permesso di prendermi

3 settimane di ferie

di cui 2 le ho impegnate per la casa

avevo gli imbianchini e 4 giorni li ho

trascorsi nella casetta al lago,

 non molto distante da casa

per la verità sono solo una cinquantina di km,

ma ne valsa la pena.

Erano circa tra anni che non facevo vacanze

in quella casetta ed stato bellissimo far affiorare

piano ricordi sopiti.

Mi sono gustata con piacere la

sensazione di calma e pace che solo il lago

sa offrire, mi sono persa

ad osservare le colline che spuntano

dall’acqua abbracciando

 il lago come un genitore protettivo;

là mi sono sentita a casa come non mai,

mi sono ritemprata sia nel corpo che nello spirito.

Sabato prossimo ho intenzione di ritornarci e

mi faro un giro tra le vigne della Franciacorta

che in questo periodo sono stupende.

Ora la ricetta semplice ma gustosa

gli ingredienti sono ad occhio tutto dipende

da quanti pomodori si usano.

 

DSC01881 copia.jpg

Ingredienti per 4 persone:

8 pomodori ben maturi ma sodi

abbondante pane grattugiato

abbondate formaggio grana grattugiato

una manciata di prezzemolo

1 spicchio di aglio

una mozzarella

olio sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulire e tritare in prezzemolo con l’aglio.

Tagliare a metà i pomodori, io ho usato i cuor di bue

che sono dolcissimi e buonissimi, togliere

i semi e salarli, capovolgerli su

una griglia per far perdere

l’acqua di vegetazione.

Intanto mescolare il pan grattato

con il formaggio grattato

in parti uguali unire il prezzemolo

tritato salare e pepare.

Con il ripieno farcire i pomodori

mettendoli in una teglia,

mettere sopra una bella fetta di mozzarella

Mettere in forno caldo a 180° e cuocere per

40 minuti o finché la mozzarella sia

fusa e il ripieno croccante

 

DSC01891 copia.jpg

E' un piatto buonissimo sia caldo che a
temperatura ambiente val la pena di 
provarlo.
Da come avrete capito mi rifugio sul
Lago d'Iseo o Sebino come lo chiamavano i romani
un lago bellissimo ancora selvaggio e poco frequentato
dal turismo ricco di paeselli 
dove è ancora marcata la caratteristica di paese di pescatori
Appena posso vi lascio alcune foto.
Non dimenticate però di partecipare alla mia raccolta
che aspetta le vostre golose ricette