Archivi categoria: Dolci Torte Crostate

STOLLEN O QUARKSTOLLEN?

Avevo già visto questo dolci

gli anni scorsi. Poi quest’anno è stato riproposto

nella raccolta quanti modi di fare e rifare

ben riproposto da Ornella e amiche.

Capite che la voglia di provare questo dolce

è salita alle stelle, ma rifare una loro ricetta

non ne avevo voglia le loro interpretazioni

prevedevamo l’uso del lievito di birra o madre

che necessitano di lunghe lievitazioni

che io in questo periodo non potevo permettermi.

Così curiosando qua e là vidi la versione

Con lievito chimico qua e adottai

subito questa versione che naturalmente

ho riinterpretato con alcune variazioni copiate

da Ornella. Ne è uscito un dolce a mio parere

buonissimo, sono conscia che non è la

ricetta originale ma a me piace e ve la voglio

proporre. Io l’ho lasciato riposare

per 2 giorni e mangiato in una settimana

e devo affermare che è rimasto morbido,

anzi più i giorni passavano più

diventava buono.

 

ricotta, cedrini, cannella, cucina, dolci,uova, farina

 

Ingredienti

500 gr farina

1 bustina di lievito chimico

175 gr zucchero
1 bustina di zucchero (omesso)
sale qb
1 fiala di essenza di mandorle
5 cucchiai rum
1 cucchiaio cardamomo in polvere

1 cucchiaino di cannella in polvere

mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
uova grandi 2
burro 180 g
ricotta magra 250 g
uva passa 250 (zibibbo) (Messa 175gr)
uva passa 125 (corinto) (omessa)
150 g mandorle tritate
100 g cedrini a pezzettini

burro fuso 100 g (usato solo 50gr)
zucchero a velo 150 g( Usato solo 80 gr + 80gr di quello semolato)
Preparazione

Ammollatela l’uvetta nel rum, dopodiché mescolate

 tutti gli ingredienti esclusi gli ultimi 2.

Fate una specie di pagnotta di forma ovale

e disponetela sulla carta da forno.

Col matterello praticate un avvallamento

per il lungo (non so perché, ma è obbligatorio).
Cuocete un’ ora a 180 gradi in forno preriscaldato.

 Sfornate e spennellate bene col burro fuso usandolo tutto,

dopodiché spolverate con zucchero semolato e con lo zucchero a velo.

 Lasciate che si raffreddi, poi avvolgete in carta

di alluminio e lasciate riposare al fresco fino a natale.

I tedeschi lo mettono sul davanzale.

ricotta, cedrini, cannella, cucina, dolci,uova, farina

Avete già capito che a Natale non c’è anzi ci arriva

proprio, già mangiato e finito.

E’ un dolce buonissimo il mix di spezie

lo rende particolare e la crosticina

in superficie è divina.

Che dirvi…provatelo  non ve ne pentirete

In rete poi ci sono diverse ricette e di certe troverete

quella che più vi soddisfa…

Alla prossima Luisa

BISCOTTI CON FRUTTI ROSSI ed è SUBITO NATALE

Ogni anno mi propongo

di non lasciarmi prendere della frenesia

del Natale, ma ogni anno ci ricasco.

Quest’anno mi è preso la voglia di fare biscotti

anche perché i biscotti sono i dolci che a

 Natale sono d’obbligo chissà il perché.

Anzi se qualcuno conosce il motivo

è pregato/a di farmelo sapere.

Certo è che il Natale si sposa con il rosso

ed ecco che dei buonissimi

mirtilli rossi sono proprio perfetti.

Per la pasta frolla mi sono affidata

alla mia ricetta collaudata da anni

 che non mi ha mia tradito e

che ho già utilizzato per altre versioni qui e qui;

solo che oggi l’ho profumata con del maraschino

che con i  mirtilli è una meraviglia 

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Ingredienti:

300 gr di farina 00

150 gr di burro a temperatura ambiente

150 gr di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo

150 gr di mirtilli rossi disidratati

2 cucchiai di maraschino

2 cucchiaini di lievito

Procedimento:

Mettere i mirtilli in terrina con acqua tiepida per reidratarli

In terrina miscelare la farina con il burro, aggiungere lo zucchero,

le uova, il lievito, i cucchiai di maraschino e impastare come una normale

pasta frolla.

Quando è pronta aggiunger i mirtilli e impastare di nuovo per

finche sono ben amalgamati

Foderare con carta forno la placca del forno, formare delle palline

grosse come una noce disporle ben distanziate (cuocendo lievitano) sulla placca. I

nfornare a 180° (forno caldo) per circa 30 minuti

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Buoni buoni..friabili e fruttati perfetti per i bambini e la prima colazione

con questa ricetta partecipo al contest del blog Zucchero e Farina

Il dolce di Natale categoria biscotti

 

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Sarò di nuovo qui lunedì felice ponte

dell’Immacolata a tutti!

PLUMCAKE AI 3 COLORI

Eccomi sono di nuovo qua.

Devo proprio chiedervi scusa

per la mia lunga latitanza.

Ma il virus che mi era entrato

nel pc mi ha  messo a ko.

In questo periodo è finita anche

 la mia raccolta, ringrazio di cuore tutti

i partecipanti con le loro golose ricette

a presto un pdf.

Mentre la ricettina di oggi è super golosa

anche se la preparazione è stata lunga,

infatti ho impiegato più di 30 minuti

a spellare i pistacchi,

ma credetemi ne è valsa la pena

il sapore dei pistacchi uniti alle

mandorle e cacao è divino

 

dolce, mandorle, pistacchi, cacao, farina

Ingredienti:

200 gr di farina

150 gr di zucchero

200 gr di burro

6 uova

1 bustina di lievito

1 bustina di vanillina

70 gr di mandorle spellate

70 gr di pistacchi

50 gr di cacao amaro

un pizzico di sale

1 stampo dalla capacità di l 1,5

Procedimento:

far scottare in acqua in ebollizione i pistacchi,

scolarli e pelarli e frullarli con un cucchiaio di zucchero.

Frullare con un cucchiaio di zucchero anche le mandorle.

In una terrina sbattere il burro a temperatura ambiente

con lo zucchero rimasto fino ad ottenere un

composto gonfio e spumoso.

Incorporare uno alla volta le uova, quindi la

farina stacciata con il lievito e

la vanillina con il pizzico di sale.

Dividere in composto in tre parti,

incorporare ad uno le mandorle,

all’altro i pistacchi e al terzo il cacao.

Foderare lo stampo con carta forno,

versare i composto alternando i colori,

e cuocere in forno caldo a 180° per circa

50 minuti fa sempre fede la prova stecchino.

Se vi piace spolverarlo con zucchero a velo.

 

dolce, mandorle, pistacchi, cacao, farina

Eccolo nello splendore dei suoi colori:

E’ perfetto sia per la prima colazione

che per una golosa merenda!

Felice weekend Luisa