Archivi categoria: Piatto Unico

PEPERONI ALLA MICO’

Mamma che fiacca che mi assale

con sto caldo.

La voglia di cercare ricette

da cucinare  o testare è pari a zero,

così mi ritrovo senza idee

e mi pare logico copiare

ricette da altri blog

che per giunta sono già testate.

La ricetta di oggi l’ho presa

da Ornella che a sua volta

aveva fatto per quanti modi

di rifare senza glutine.

Vi dico solo che è BUONISSIMA

anzi vi consiglio di farla e di

mangiarli sia caldi che freddi

che sono divini.

Mi era avanzato del ripieno

e come consiglia Vale

la titolare della ricetta

ho riempito delle mezze patate

scavate in mezzo;

buonissime anche loro

ma queste è preferibile

 mangiarle calde.

 

peperoni, patate, riso olive, formaggio, cipolle, cucina

Ingredienti:

4 peperoni di media grandezza

200 g. di riso

80 g. olive denocciolate (io olive nere)

20 g. capperi omessi

15 g. alici sott’olio da tagliare a pezzettini

350 g. di cipolle (io 450 g )

30 g. parmigiano grattugiato

100 g. provolone piccante (io pecorino e provolone)

4 cucchiai di olio evo

sale q.b.

pepe q.b

Procedimento:

Lessare molto al dente il riso, scolarlo,

 condirlo con i 4 cucchiai di olio evo e lasciarlo raffreddare.

Nel frattempo pulire i peperoni privandoli dei semini

 pulire e tagliare a fettine sottili le cipolle

e lasciarle appassire per almeno 40 minuti a fuoco basso

in un tegame capiente con dell’acqua

 (mi raccomando non devono prendere colore!)

In una ciotola mettere tutti gli altri ingredienti

ed aggiungere alla fine il riso e le cipolle mescolando bene.

Aggiustare di sale e pepe.

Riempire i peperoni e infornare

a forno già caldo a 180°-200° fin quando non saranno belli dorati.

 

peperoni, patate, riso olive, formaggio, cipolle, cucina

Non mi resta che dirvi

di provarla che non ve ne pentirete

e che presto, visto la fiacca

che mi assale, su questo blog

andranno in scena altre ricette

copiate da altri blog.

Perdonatemi ma trovo

che sia un ottimo modo

per cucinare bene senza dovermi

scervellare molto;

prometto che citerò sempre la fonte!

E…..poi …… faccio

buona pubblicità

sia alla ricetta che al blog

che cito….non credete?

Alla prossima Luisa

PATATE E BROCCOLI CON CREMA DI EMMENTAL

Ragazze questa mattina mi sono svegliata

con la galaverna.

La galaverna si presenta quando

la temperatura scende di molto sotto lo zero

e con molta umidità; ed ecco che per magia

ogni cosa si ricopre di cristalli bianchi

simile al nevischio regalando

così spettacolo stupendo

anche se surreale e ovattato.

Ed ecco allora che servono dei piatti

belli coccolosi, cremosi, rimangano caldi

a lungo come questo che vi propongo oggi

trovato su PIU’ CUCINA.

 

patate, broccoli, uova, burra, verdure, formaggio, cucina

Ingredienti:

1 kg di patate

1 testa di broccolo il mio pesava 800 gr

1 lt di latte

60 gr di farina

60 gr di burro

250 gr di emmethal grattuggiato

2 tuorli di uovo

1 foglia di alloro

sale e pepe q.b.

Procedimento:

Lessare le patate sbucciate in acqua calda

e divise a tocchetti per circa 10 minuti.

Lessate anche il broccolo diviso in cimette

sempre per 10 minuti, intanto preparare

la crema di formaggio.

In una casseruola sciogliere il burro con la farina,

aggiungete il latte caldo e mescolare bene

 con una frusta per non formare grumi.

Aggiungere la foglia di alloro salare e pepare.

Quando la besciamella e ben addensata

Aggiungere il formaggio e i tuorli d’uovo.

Mettere le verdure in una teglia imburrata e ricoprirle

con la crema di formaggio. Infornare a forno

caldo a 200 gradi  a gratinare ci vorranno circa 30 minuti.

patate, broccoli, uova, burra, verdure, formaggio, cucina

E’ stato proposto come contorno

per i giorni di festa, ma io lo trovo perfetto

come piatto unico.

Un piatto completo semplice e gustoso

alla prossima Luisa

PIZZOCCHERI A MODO MIO

Mamma, che brutto tempo in questi giorni!

per la verità è quasi una settimana

che piove , il cielo è sempre

grigio, se alzi lo sguardo sembra

che ti guardi minaccioso,

 mai che si veda in poco di azzurro.

Le temperature sono scese e allora ecco che

ci sta pur un piattino di pizzoccheri,

ma a modo mio cucinati leggermente

più leggeri e con formaggi rigorosamente

bergamaschi proprio come si fa

nell’alta valle Brembana.

I pizzoccheri sono un tipico piatto

della Valtellina, ma si trovano anche

nell’alta valle Brembana che confina

con la Valtellina attraverso il Passo San Marco.

Nella Bergamasca la ricetta è come quella

Tipica ma invece di usare i formaggi

Valtellinesi Bitto e Casera

si usa il Branzi e il Formai del Mut,

tipici appunto della Bergamasca.

Lo sapete che a livello di paternità

è in atto una diatriba tra la provincia

di Sondrio e una ditta produttrice

di pasta della Bergamasca per assicurarsi

la paternità?

 

DSC01233 copia.jpg 

Ingredienti:

500 gr di pizzoccheri

1 spicchio di aglio

100 gr di burro

250 gr di patate tagliare a tocchetti

250 gr di cavolo verza tagliato a listarelle,

ma si può sostituire con la bieta

150 gr di formaggio Branzi o Formai del Mut

tagliati a dadini

abbondate formaggio grattuggiato

10 foglie di salvia lavate

Procedimento:

In una capace pentola cuocere le verdure,

dopo averle lavate e tagliate,

In abbondante acqua salata per una

ventina di minuti.

Quando sono tenere aggiungere i pizzoccheri

e cuocerli per una decina di minuti.

Intanto mettere in un tegamino il burro

con l’aglio, le foglie di salvia e farlo fondere finché

lo spicchio d’aglio è dorato.

Quando i pizzoccheri con le verdure sono pronti,

scolarli e disporli a strati, in una ciotola grande,

alternandoli con il soffritto e i formaggi.

Quindi mescolare e servire ben caldi.

 

DSC01234 copia.jpg 

 

Con questo tempo sono un toccasano…

Naturalmente questa è solo

una mia libera interpretazione 

non è la ricetta originale e non

intendo sostituirla

ma credetemi è buonissima

e più leggera….

 Buona giornata, a presto!