QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO

 

Anche questo mese nelle cucine dei quanti ricetta

definitivo.jpg

internazionale e per la precisione greca.

E’ un dolce buonissimo, nella mia

famiglia è andato a ruba,

Spery dice che in Grecia si mangia

per la colazione, ma io la trovo

adatta anche a fine pasto.

L’ho rifatta usando la pasta

sfoglia comprata perché non mi fido

a fare la pasta sfoglia;

inoltre ho messo dei canditi nella crema.

Nella ricetta  di Spery comunque trovato

ben spiegato anche il modo di fare

quella. La ricetta originale la trovate qui.

DSC03520 copia.jpg

 Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

per la crema:

500 ml di latte

100 gr di zucchero

3 cucchiai di amido di mais o maizena

1 bustina di vanillina

2 tuorli

1 manciata di arancio e cedro candito a pezzettini

poco burro fuso

zucchero a velo e cannella in polvere

Procedimento:

per primo preparare la crema che deve

essere utilizzata fredda.

In una tazza di latte diluire i cucchiai

amido di mais.

In una terrina sbatte i tuorli.

Intanto versare il restante

latte in un pentolino, metterlo sul fuoco,

 aggiungere lo zucchero la vanillina e

il latte con l’amido di mais.

Quando inizia ad addensarsi, toglierlo

dal fuoco e unire mescolando i tuorli.

Rimettere sul fuoco e continuate a

mescolare finché non si è addensata.

Toglierla dal fuoco e farla raffreddare

coperta con della pellicola

per non fare formare la crosticina.

Quando ben fredda, unire il cedro

e l’arancio candito.

Quindi srotolare la pasta sfoglia

e mettere al centro la crema,

chiuderla formando un rettangolo.

Metterla sulla piastra del forno

coperta con carta forno,

lasciando la parte piegata sotto,

quindi spennellarla delicatamente

con del burro fuso e spruzzarla di acqua.

Metterla in forno caldo a 250° e abbassare

subito la temperatura a 230°.

Dopo 15 minuti abbassare di nuovo

a 200° e cuocere finché è dorata.

Toglierla dal forno e dopo circa

10 minuti cospargere con

zucchero a velo e cannella,

quindi tagliarla e servirla tiepida.

DSC03526 copia.jpg

A noi è piaciuta anche fredda,

appuntamento a mese prossimo

nel  blog di Antonella con la

deliziosa ricetta dei canederli verdi

canederliAntonella.JPG

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: STRANGULA PRIEVET

Eccomi finalmente per l’appunto della

cucina dei quanti,

 

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi 

mese scorso sono mancata

all’appuntamento causa impegni vari;

ma di fronte a codesta ricetta

non potevo mancare.

E’ una di quelle ricette che oltre ad

essere osannata dalla prosa

niente popodimeno da Eduardo De Filippo

è pure una bontà da non lasciarsi sfuggire.

La ricetta ci è gentilmente offerta da Spery

io nel mio piccolo l’ho rifatta tale e quale

riducendo le dosi per il ragù

ma per gli gnocchi mi sono fidata

da quelli che sono proposti da 2 generazioni

nella mia famiglia e che trovate qui.

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi

Ingredienti  per il ragù:

3 costine di maiale
1 osso carnose di bovino
2 fette di bovino di spessore medio
1 litri di passato di pomodoro
3 cipolle
sale q.b
pepe q.b
1 spicchio d’aglio
prezzemolo q.b
parmigiano q.b
basilico q.b.
 olio evo

Procedimento:

Preparare gli involtini, ponendo nel centro

delle fettine di carne l’aglio, il prezzemolo.

Spolverizzare con un pizzico di parmigiano,

il sale e il pepe. Arrotolare le fettine su stesse

e chiuderle con uno stuzzicadenti.

Tagliare le cipolle sottili e porle in un tegame insieme all’olio.

Far soffriggere a fuoco medio.

Quando le cipolle si saranno imbiondite ben bene,

 eliminarle dall’olio e aggiungere i pezzi di carne.

Far rosolare la carne nell’olio e lasciar cuocere per circa trenta minuti,

mescolando ogni  tanto con un cucchiaio di legno.

A questo punto, aggiungere il passato di pomodoro e le cipolle

Salare, pepare e aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero.

Quando il sugo inizierà a sobbollire, abbassare la fiamma al minimo

e lasciar andare per almeno 5 ore,

girando di tanto in tanto, in modo che il pomodoro

 non si attacchi sul fondo del tegame

Quindi cuocere gli gnocchi come da ricetta e condire

Spolverando con abbondante formaggio.

 

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi 

Grazie Spery per la ricetta

Sono goduriosi e superlativi il ragù

Napoletano si sposa benissimo

anche con  gli gnocchi

bergamaschi pertanto gemellaggio riuscito

Alla prossima Luisa

Ophs! dimenticavo la prossima volta

saremo ospiti da:

Il laboratorio di mm skg

con la Bugatsa di Salonicco

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi

AUGURI!

Finalmente sono tornata!

Beh tornata è una parola grossa

sono talmente presa che non ho

tempo per il blog.

Ho persino pensato di chiuderlo

ma non lo farò, lo amo troppo,

ma sopratutto mi piace stare con voi

anche se per ora non mi merito

le vostre visite.

Per il momento vi faccio solo gli auguri di

image004.gif

Pertanto:

AUGURI DI UNA SERENA PASQUA A TUTTI

Luisa

A presto!