QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO

 

Anche questo mese nelle cucine dei quanti ricetta

definitivo.jpg

internazionale e per la precisione greca.

E’ un dolce buonissimo, nella mia

famiglia è andato a ruba,

Spery dice che in Grecia si mangia

per la colazione, ma io la trovo

adatta anche a fine pasto.

L’ho rifatta usando la pasta

sfoglia comprata perché non mi fido

a fare la pasta sfoglia;

inoltre ho messo dei canditi nella crema.

Nella ricetta  di Spery comunque trovato

ben spiegato anche il modo di fare

quella. La ricetta originale la trovate qui.

DSC03520 copia.jpg

 Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

per la crema:

500 ml di latte

100 gr di zucchero

3 cucchiai di amido di mais o maizena

1 bustina di vanillina

2 tuorli

1 manciata di arancio e cedro candito a pezzettini

poco burro fuso

zucchero a velo e cannella in polvere

Procedimento:

per primo preparare la crema che deve

essere utilizzata fredda.

In una tazza di latte diluire i cucchiai

amido di mais.

In una terrina sbatte i tuorli.

Intanto versare il restante

latte in un pentolino, metterlo sul fuoco,

 aggiungere lo zucchero la vanillina e

il latte con l’amido di mais.

Quando inizia ad addensarsi, toglierlo

dal fuoco e unire mescolando i tuorli.

Rimettere sul fuoco e continuate a

mescolare finché non si è addensata.

Toglierla dal fuoco e farla raffreddare

coperta con della pellicola

per non fare formare la crosticina.

Quando ben fredda, unire il cedro

e l’arancio candito.

Quindi srotolare la pasta sfoglia

e mettere al centro la crema,

chiuderla formando un rettangolo.

Metterla sulla piastra del forno

coperta con carta forno,

lasciando la parte piegata sotto,

quindi spennellarla delicatamente

con del burro fuso e spruzzarla di acqua.

Metterla in forno caldo a 250° e abbassare

subito la temperatura a 230°.

Dopo 15 minuti abbassare di nuovo

a 200° e cuocere finché è dorata.

Toglierla dal forno e dopo circa

10 minuti cospargere con

zucchero a velo e cannella,

quindi tagliarla e servirla tiepida.

DSC03526 copia.jpg

A noi è piaciuta anche fredda,

appuntamento a mese prossimo

nel  blog di Antonella con la

deliziosa ricetta dei canederli verdi

canederliAntonella.JPG

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: BUGHATSA DOLCE DA SALONICCOultima modifica: 2013-05-06T08:00:00+00:00da soleluna1221
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO

  1. Ciao! arrivo solo a vedere la tua versione cremosa assai della bughatsa. Complimenti!
    Concordo, è un dolce per ogni momento, davvero buono.
    Buona serata e a rileggerci presto ♥

  2. Sì, è buona anche fredda, ma a me piace la crema calda calda, appena sfornata.
    Come mi piace quella cremina che occhieggia!
    Un abbraccio

  3. non conoscevo questo dolce, ma a vederlo in foto mi fa svenire…deve essere uno spettacolo, veramente!
    Un bacione cara Luisa e grazie per essere sempre presente e vicina a me, soprattutto in questo periodo difficile!

  4. Golosissimo il tuo ripieno!Anche noi l’abbiamo mangiata sia a colazione che dopopasto!
    francesca

  5. buona con i canditi… e sono d’accordo con te è adatta anche a fine pasto…e per colazione, per merenda, a metà mattina… a mezzanotte… un bacione!

  6. Ciao Soleluna!Sono contenta che ti è piaciuto la ricetta della bughatsa! Buona idea l’aggiunta dei canditi! Anche noi la prepariamo anche con la pasta sfoglia pronta, ma spesso anche con la pasta fillo.
    Alla prossima!
    Marina

  7. ma che buona con i canditi..era già buona così com’era era ma hai aggiunto il tocco in più!!

  8. Ciao! hai messo i canditi! oggi ho visto tante versioni!!! a me i canditi nn piacciono tanto!!!
    Ciao Dany 🙂

  9. ci credi che non sono riuscita ad assaggiarla fredda??? avevo fatto metà dose….ed è finita in un baleno!!!!

  10. Golosissima cara Luisa, complimenti per la bellissima versione! E sono d’accordo con te, una fettina ci sta sempre bene in ogni momento della giornata! Un abbraccio e grazie

  11. Canditi & Crema: abbinamento che mi sa di fresco e perfetto per l’arrivo della bella stagione (si spera!!).

  12. Kalimera Soleluna! Eccoci qui, tutti insieme nella bella ed assolata Grecia ( da Marina, non Spery:-) ed io sono prontissima ad assaggiare la tua favolosa Bughàtsa! Grazie per averci deliziato con questa golosissima versione e ti aspettiamo il 6 di giugno per preparare insieme i Canederli verdi di Antonella! Un abbraccio la Cuochina

Lascia un commento