QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: STRANGULA PRIEVET

Eccomi finalmente per l’appunto della

cucina dei quanti,

 

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi 

mese scorso sono mancata

all’appuntamento causa impegni vari;

ma di fronte a codesta ricetta

non potevo mancare.

E’ una di quelle ricette che oltre ad

essere osannata dalla prosa

niente popodimeno da Eduardo De Filippo

è pure una bontà da non lasciarsi sfuggire.

La ricetta ci è gentilmente offerta da Spery

io nel mio piccolo l’ho rifatta tale e quale

riducendo le dosi per il ragù

ma per gli gnocchi mi sono fidata

da quelli che sono proposti da 2 generazioni

nella mia famiglia e che trovate qui.

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi

Ingredienti  per il ragù:

3 costine di maiale
1 osso carnose di bovino
2 fette di bovino di spessore medio
1 litri di passato di pomodoro
3 cipolle
sale q.b
pepe q.b
1 spicchio d’aglio
prezzemolo q.b
parmigiano q.b
basilico q.b.
 olio evo

Procedimento:

Preparare gli involtini, ponendo nel centro

delle fettine di carne l’aglio, il prezzemolo.

Spolverizzare con un pizzico di parmigiano,

il sale e il pepe. Arrotolare le fettine su stesse

e chiuderle con uno stuzzicadenti.

Tagliare le cipolle sottili e porle in un tegame insieme all’olio.

Far soffriggere a fuoco medio.

Quando le cipolle si saranno imbiondite ben bene,

 eliminarle dall’olio e aggiungere i pezzi di carne.

Far rosolare la carne nell’olio e lasciar cuocere per circa trenta minuti,

mescolando ogni  tanto con un cucchiaio di legno.

A questo punto, aggiungere il passato di pomodoro e le cipolle

Salare, pepare e aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero.

Quando il sugo inizierà a sobbollire, abbassare la fiamma al minimo

e lasciar andare per almeno 5 ore,

girando di tanto in tanto, in modo che il pomodoro

 non si attacchi sul fondo del tegame

Quindi cuocere gli gnocchi come da ricetta e condire

Spolverando con abbondante formaggio.

 

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi 

Grazie Spery per la ricetta

Sono goduriosi e superlativi il ragù

Napoletano si sposa benissimo

anche con  gli gnocchi

bergamaschi pertanto gemellaggio riuscito

Alla prossima Luisa

Ophs! dimenticavo la prossima volta

saremo ospiti da:

Il laboratorio di mm skg

con la Bugatsa di Salonicco

costine,pomodoro,ragù,carne,gnocchi

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: STRANGULA PRIEVETultima modifica: 2013-04-06T08:00:00+00:00da soleluna1221
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: STRANGULA PRIEVET

  1. apelaboriosaa

    ciao Soleluna,
    abbiamo letto con grande attenzione la ricetta del sugo e la ricetta dei tuoi gnocchi di pane…devono essere buonissimi: è un procedimento nuovo per noi da provare.
    Sei stata super brava.
    Un bacio e ci vediamo il 6 maggio nella cucina di
    Marina in Grecia.
    le 4 apine

  2. Paola

    Ciao Soleluna! Mi sono persa le tue prove precedenti, ma non so perché…peccato perché le sfide delle cuochine ti vengono benissimo, come questa, con questa versione degli gnocchi di cui non avevo mai sentito parlare…m’iscrivo alla tua newsletter perché non trovo lo spazio followers..
    A presto!

  3. Laly

    Scusa il ritardo, ma sono senza internet! Ho rattoppato con il cellulare in modalità hotspot..
    Bellissima anche la tua versione! Anche io purtroppo ho saltato la scorsa ricetta. Che dici? Cominciamo a mangiare?
    Un abbraccio!

  4. simo

    che bel piatto, un piacere per gli occhi e per il palato…peccato non poterlo assaggiare!
    un bacione cara Luisa

  5. Sabrina&Luca

    Possiamo dirti che ci hai fatto venire fame? Lo troviamo un primo che in verità, grazie a quel sugo, è un piatto unico gustoso e completo….piatto unico anche perchè come minimo faremmo il bis!
    Bacioni e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

  6. artù

    Una fantastica preparazione che ha stupito tutti in famiglia, ci piace molto la pasta fatta in casa! il tuo ragù ha un aspetto davvero godurioso!!! bellissimo!

  7. Tamara

    ciao Soleluna, bella versione, anch’io faccio gli gnocchi di pane, quelli piacentini, i pisarei, sono buonissimi…un abbraccio

  8. Cuochina

    Grazie carissima Soleluna per essere venuta a fare con noi gli strangula prievet a casa di Spery.
    Oggi ci siamo dilettati e divertiti a preparare questo squisito piatto napoletano, invece il 6 maggio voleremo nella bellissima Grecia, nella grande cucina di Marina per la sua Bughàtsa dolce da Salonicco. Al prossimo mese!
    Un abbraccio

    Cuochina

Lascia un commento