STRUDEL DI MELE

Buonissima questa ricetta che mi è

stata regala anni fa da un amica

trentina, perciò

premetto che non è la ricetta

dell’Alto Adige  suppongo

che sia una ricetta trentina,

e che sia una ricetta

di famiglia tramandata da madre in figlia.

La pasta dello strudel e lievitata

e il ripieno è ricco di ogni ben di Dio,

infatti oltre alle mele troviamo

noci, fichi secchi, uvetta e

amaretti che conferiscono

un sapore unico.

Per questa preparazione ho usato

la farina milleusi antigrumi che mi ha inviato

il molino Pivetti, che si è rivelata

una signora farina, da tenere sempre

in dispensa.

DSC01212 copia.jpg

Ingredienti per la pasta:

400 gr di farina nel mio caso milleusi molino Pivetti

1 uovo

1 bustina di lievito

1 cucchiaio di zucchero

mezzo bicchiere di olio io uso quello di semi di girasole

mezzo bicchiere di latte, ma comunque la quantità

necessaria per ottenere un impasto morbido

Ingredienti per il ripieno:

5 o 6 belle mele renette tagliate sottili

50 gr di uvetta ammollata e asciugata

15 amaretti sbriciolati

8 fichi secchi tagliati sottili

la buccia di limone grattugiata

una manciata di pinoli o di gherigli di noci

io uso le noci spezzettate

una spolverata di cannella

1 cucchiaio di zucchero

fiocchetti di burro

marmellata di arance

Procedimento:

Miscelare la farina con il lievito

E lo zucchero, quindi disporla a fontana

E impastare con l’uovo, l’olio e con il latte necessario

Fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico,

ci vogliono circa 15 minuti di impasto a mano.

In ciotola mischiare le mele

con l’uvetta, gli amaretti, le noci,

i fichi secchi, la buccia di limone grattugiata,

e la spolverata di cannella.

Con il mattarello stendere la pasta

molto sottile, su di un foglio si carta forno

che non la appiccicare e vi aiuterà

poi ad arrotolarlo.

Quindi stendere sulla pasta un o due

Cucchiai di marmellata di arance e

distribuire il ripieno in modo uniforme

lasciando almeno un cm intorno al bordo.

Cospargere il ripieno con il cucchiaio

di zucchero e distribuire i fiocchetti di burro.

Arrotolare aiutandovi con la carta forno,

badando ben che non si rompi,

sigillate i bordo rigilanadolo su se stessi,

quindi punzecchiatelo con

uno stuzzicadenti, operazione necessaria

per far uscire i vapori durante la cottura

così non si rompe.

Sempre aiutandovi con la carta forno

Trasportate sulla placca del forno

E pennellato con un tuorlo d’uovo.

Cuocere in forno caldo a 180°

Per 45 minuti o finché non dorato

Quando  è freddo spolverare

con zucchero a velo.

DSC01219 copia.jpg2.jpg

Sembra una ricetta laboriosa

ma non lo è…anzi è stato

più difficile tradurla in parole.

Io lo trovo divino e quando lo faccio

Va sempre a ruba…piace a tutti

grandi e piccini….

e non dimenticate di parteciare al contest

“Millericette” io partecipo con queste ricette:

Focaccia farcita

Biscotti de convento

Ciambella all’uvetta

STRUDEL DI MELEultima modifica: 2011-03-03T08:34:00+00:00da soleluna1221
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “STRUDEL DI MELE

  1. Morena

    caspita questo Strudel ha un aspetto favoloso..sai che non avevo pensato alla pasta lievitata..credo che la prossima volta proverò a farlo in questa versione…e ottimo anche il dolce al cioccolato qui sopra..avrei proprio della marmellata di arance arrivata dritta dalla sicilia!!…
    brava brava!!
    ciao Morena!

  2. grazia

    Veramente singolare questo strudel con il lievito nella pasta …diverso da quello che si fa di solito..
    Vale la pena di provarlo anche perchè mi sembra soffice e nello stesso tempo consistente.
    E lo preferisco alla pasta sfoglia che se non consumata subito diventa veramente molliccccia..
    Insomma …te lo copio subito!!
    Baci e buo 8 marzo

  3. anna

    buona la ricetta dello strudel con la pasta lievitata,il ripieno mi sembra quello della gubana !!!!! io lo strudel lo faccio con la pasta sfoglia,ma proverò anche questo……..ciao……ciao….

  4. manu e silvia

    Ciao! noi siamo tra quelle che lo adorano! ricco di frutta fresca e secca e sempre perfetto in ogni occasione! e poi piace proprio a tutti!
    un bacione

  5. grazia

    Sono sempre ala ricerca della ricetta perfetta per lo strudel.. e credo proprio di avrela trovata..
    Veramente da leccarsi i baffi!!
    Compliments

  6. Soleluna

    @ tittina grazie mille
    @ Onde parti pure da questa ricetta se ti va
    @ Somi, Ely, le rocher grazie mille siente sempre meravigliose
    @ Ornella l’ho fatto un paio di volte con la sfoglia ma lo preferisco lievitato se ti va copia pure

  7. ornella

    Luisa cara, non sai che piacere avere finalmente la ricetta di uno strudel lievitato! Mi piace moltissimo questo dolce ma sempre fatto con la sfoglia! E poi ho appena preparato la marmellata di arance perciò, grazie!! Un abbraccio

  8. Onde99

    Ecco, son qui che mi chiedo “Ma quest’estate Normandia o Tirolo?” Che si traduce in “Apfelstrudel o Kouign Amann”? Potrei decidere preparandoli entrambi e stabilendo quale preferisco. Parto dalla tua ricetta?

Lascia un commento