Archivi tag: basilico

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: GALANTINA DI POLLO AROMATIZZATA AL BASILICO

Che emozione!

Oggi le cucine de “Quanti modi

di fare e rifare”

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

sono mie ospiti e la mia

emozione è così a mille.

Sarà la mai cucina capace di

eguagliare la bravura

di tutte le amiche di “quanti modi

di fare e rifare”?

Spero di sì.

La ricetta scelta è perfetta per

ll’estate e va gustata

con della insalata di stagione

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

Ingredienti per 4 persone

700 gr di petto di pollo

75 gr di prosciutto crudo a fettine

150 gr di mortadella

50 gr di prosciutto crudo in una sola fetta

2 uova

basilico, sale e pepe.

Procedimento:

frullare nel mixer 500 gr di pollo,

con 100 gr di mortadella,

il prosciutto crudo a fettine, le uova,

una manciatina di foglie di basilico

un pizzico di sale e abbondante di pepe.

Trasferire il composto in una ciotola

E aggiungere il resto del pollo tagliato a cubetti,

la fetta di prosciutto crudo e la restante mortadella

a dadini piccoli. Bagnare un largo foglio

di carta da forno nell’acqua,

 strizzarlo e stenderlo sul piano di lavoro.

Distribuire il composto al centro del foglio

di carta e avvolgerlo formando un cilindro.

Chiudere le estremità della carta a

caramella, legarlo con lo spago da cucina.

Cuocerlo in acqua bollente salata per 45 minuti circa.

Lasciare raffreddare la galantina e tagliarla a fette.

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

Beh che mi dite vi è piacuta?

Vi ringrazio per aver aderito all’invito

e corro a vedere le vostre splendite interpretazioni.

In tanto vi dò appuntamento al 6 settembre

con la “Torta cò bicheri”

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

nella cucina di “Ecco le cose che piacciono a me”

Allora appuntamento a settembre

con “Quanti modi di fare e rifare”,

e presto con delle ricette mie.

Felice weekend Luisa

SPAGHETTI AL POMODORO LEGGERI E GUSTOSI

Una ricetta semplice ma ricca di sapori
mediterranei nella sua purezza quella di oggi.
Una ricetta che oserei definire quasi banale
per i pochi ingredienti che occorrono, ma credetemi
quando anche il poco è di qualità
tutto diventa speciale e buono.
Occorrono solo tre ingredienti
pasta, pomodoro , olio d’oliva
e pochi sapori tipici del mediterraneo,
aglio, basilico e pepe
ed il piatto è pronto.
La differenza la fa il pomodoro
che deve essere di qualità
come questa Passata Rustica
della Pomì, che è fatta come vuole
la tradizione Italiana.

pasta, pomodoro, pomì, aglio, olio, basilico

Ingredienti:
500 gr di spaghetti
1 bottiglia di Passata Rustica Pomì
1 spicchio di aglio
basilico q.b.
olio evo
sale e pepe q.b.
Procedimento:
In una padella far insaporire la Passata Rustica
con lo spicchio d’aglio, quando
e ben insaporita e calda aggiungere
un pizzico di pepe e sale (io non messo il sale
per lasciare intatto il sapore della Passata)
unire il basilico spezzettato e spengere il fuoco.
Nel frattempo cuocere in abbondate
acqua salata la pasta, scolarla al dente
e condirla con la passata
e l’olio d’oliva a crudo.
Se lo desiderate aggiungere del
parmigiano grattuggiato,
ma io la preferisco così

pasta, pomodoro, pomì, aglio, olio, basilico

Un piatto super leggero e gustoso
Con questa ricetta partecipo al contest indetto dalla Pomì
sezione ricette gustose e leggere
se vi piace votatela qui ciccando
su mi piace..

pasta, pomodoro, pomì, aglio, olio, basilico

Felice weekend Luisa

PASTA TRICOLORE

Ormai è inutile ripeterlo

la pasta home made la fa mio fratello.

E’ talmente bravo veloce che non ha bisogno

di nessun aiuto e tanto meno suggerimenti.

L’aveva fatta per celebrare l’anniversario

dell’unità d’Italia ma ahimè

ha una sorella pigra che sul blog

la mette solo ora.

Il sughetto è semplice ma goloso

L’ho copiato da Antonella,

una ricetta fantastica, unica

e veloce con pochi ingredienti

ma di sicuro  successo

DSC01300 copia.jpg
Ingredienti:
per la pasta
8 uova
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro per la pasta rossa
3 cubetti di spianaci surgelate lessate e tritate per la pasta verde
un pizzico di sale
Procedimento:
dividere la farina in tre porzioni da 300 gr
per la pasta gialla
versare la farina a fontana
sulla spianatoia.
Sbattere 3 uova con un pizzico di sale
unirle alla farina e impastare come al solito.
quando è diventata bella omogenea
farla riposare per 20 minuti e quindi
tirarla e tagliare le tagliatelle per
pare questo passaggio lui usa nonna papera
per la pasta verde:
versare la farina a fontana
sulla spianatoia mettervi al centro le spinaci tritate.
Sbattere 2 uova con un pizzico di sale
unire alla farina con le spinaci
e impastare come al solito.
quando è diventata bella omogenea
farla riposare per 20 minuti e quindi
tirarla e tagliare le tagliatelle per
pare questo passaggio lui usa nonna papera
per la pasta rossa:
versare la farina a fontana
sulla spianatoia.
Sbattere 3 uova con un pizzico di sale
e il cucchiaio di concentrato di pomodoro
unirle alla farina e impastare come al solito.
quando è diventata bella omogenea
farla riposare per 20 minuti e quindi
tirarla e tagliare le tagliatelle per
pare questo passaggio lui usa nonna papera
Cuocere la pasta in abbondate
acqua salata, buttatela nel sugo
Per il sugo:
copio e incollo la ricetta di Antonella
Dopo aver lavato i pomodorini, metterli
con olio e sale
 in una larga padella in modo che ci stiano tutti comodamente,
coprire e accendere il fuoco al massimo,
sentiremo qualche scoppiettio,
niente paura, pochissimi minuti
 e controllare (attenzione ad aprire il coperchio…
è meglio allontanarlo dalla fiamma e aspettare un pochino)
lo scoppiettio è dato da qualche pomodorino
che si spaccherà, è il momento di spegnere.
Lasciar freddare e trasferire in una ciotola, aggiungendo:
aglio, prezzemolo e basilico a pezzetti.
Coprire e far riposare ancora, durante il riposo,
il pomodoro, rilascerà tutta l’acqua di vegetazione,
ammorbidendoli e formando un sughetto golosissimo….
con questo goloso sughetto condite la pasta
tricolore
DSC01301 copia.jpg

credetemi è un tripudio di sapori.
Il sughetto è leggero e gustosissimo
grazie Antonella
Se siete curiosi di vedere altri piatti di pasta
fatti da mio fratello guardate qui, qui, qui, qui.