Archivi tag: capperi

PENNE RIGATE BENEDETTO CAVALIERI CON TONNO CAPPERI E PREZZEMOLO

Ecco per il rotto della cuffia

(perché domani scade il contest)

la terza ricetta di questo contest:

RICETTE ESTIVE LEGGERE –

PASTA INTEGRALE

BENEDETTO CAVALIERI

IN ACCESSORI FINGER FOOD

Per questa ricetta ho usato ancora

la pasta integrale tipo penne rigate.

Di nuovo un sugo semplice

e  tradizionale, perché sono convita

che la tradizione e la semplicità

alla lunga paga sempre.

Tradizione e semplicità

sono un binomio che

accontenta sempre tutti

a tavola,  e spesso

è la carta vincete per ogni occasione.

L’ ho presentata in minicoppette

e bicchieri finger food

inviatami da Atmosfera Italiana.

 

pasta integrale, tonno, capperi, prezzemolo, olio evo,

 

Ingredienti:

250 gr di penne integrali

80 gr di tonno sott’olio

1 cucchiaio di capperi dissalati

300 gr di passata di pomodoro

1 pezzetto di cipolla tagliata sottile

2 cucchiai di prezzemolo tritato

sale e pepe q.b.

olio evo

Procedimento:

in una padella far imbiondire la cipolla

con l’olio, quindi aggiungere il tonno.

Farlo leggermente insaporire e

aggiungere i capperi quindi la passata di pomodoro,

regolare di sale se necessario e mettete

un pizzico di pepe.

Quindi far cuocere per circa 20 minuti

o finché il sugo sia della giusta.

Cuocere la pasta integrale in abbondante

acqua salata e condirla con il sugo

spolverare con prezzemolo fresco.

 

pasta integrale, tonno, capperi, prezzemolo, olio evo,

 anche questa ricetta partecipa al contest

pasta integrale,tonno,capperi,prezzemolo,olio evo

E con questo piatto ho finito  anche la pasta integrale

Benedetto Cavalieri, una pasta divina

tiene benissimo la cottura, posside

una pefertta consistenza e un’ottima rivdezza

il sugo aderisce benissimo formando

un tutt’uno nei sapori.

Buona notte Luisa

PENNE RIGATE BENEDETTO CAVALIERI CON OLIVE CAPPERI E PREZZEMOLO

Ecco finalmente

la seconda ricetta di questo contest:

RICETTE ESTIVE LEGGERE –

PASTA INTEGRALE

BENEDETTO CAVALIERI

IN ACCESSORI FINGER FOOD

Per questa ricetta ho usato

la pasta integrale tipo penne rigate.

Il sugo è semplice senza tanti fronzoli,

un sugo che fa parte della tradizione

italiana come la pasta integrale.

E’ una comunque ricetta

molto personalizzata al gusto

della mia famiglia e mio vedi il prezzemolo

che metterei ovunque.

Una ricettina semplice, leggera

e veloce ricca di sapori

L’ ho presentata in minicoppette

e bicchieri finger food

inviatami da Atmosfera Italiana.

 

DSC02861 copia.jpg

 

Ingredienti:

250 gr di penne integrali

1 manciata di olive verdi tagliate ad anelli

1 manciata di olive nere tagliate ad anelli

1 cucchiaio di capperi dissalati

300 gr di passata di pomodoro

prezzemolo tritato

1 pezzetto di cipolla tagliata sottile

sale e pepe q.b.

olio evo

Procedimento:

in una padella far imbiondire la cipolla

con l’olio, quindi aggiungere le olive e i capperi.

Farli leggermente insaporire e

aggiungere la passata di pomodoro e

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

regolare di sale se necessario e mettete

un pizzico di pepe.

Quindi far cuocere per circa 20 minuti

o finché il sugo sia della giusta

densità.

Cuocere la pasta integrale in abbondante

acqua salata e condirla con il sugo

spolverare con prezzemolo fresco.

e se vi piace con del pecorino grattugiato

 

DSC02865 copia.jpg

con questa ricetta partecipo al contest

LOGO%20CONTEST%20pasta%20integrale%20cavalieri.jpg

a breve la terza ricetta

buona settimana Luisa

 

CONIGLIO AI CAPPERI ALL’ACETO

Buon pomeriggio!

Finalmente è arrivata la primavera!

Le giornata sono gradevolissime,

clima mite e soleggiate.

Sono talmente gioiose e stimolanti

che fanno dimenticare ogni problema.

Ti fermi un attimo e guardi fuori dalla finestra;

vedi i primi fiori che fanno capolino

nel giardino, gli uccellini che svolazzano

e cinguettano allegramente; che timidamente

ti chiedi perché le persone non sanno godere

delle piccole gioie della vita

come fanno gli uccellini.

Boh mistero dell’essere umano

che è perfettissimo ma troppo

spesso  diventa miope nelle cose essenziali.

Scusate tutto sto prologo ma

vengo da un incontro, che

mi ha lasciato dell’amaro in bocca

e mi sono accorta che la mia semplicità

 e la mia buona fede negli altri

non mi porta mai da nessuna parte.

Permettetemi ora due paroline

su questa gustosissima ricetta,

che faccio già da alcuni anni giusto

per variare la sempre buona ricetta

del coniglio alla bergamasca.

Il coniglio cucinato in questo

modo rimane morbidissimo,

saporitissimo e leggero.

DSC01253 copia.jpg

Ingredienti:

1 coniglio a pezzi

2 spicchi di aglio

1 bicchiere di vino bianco

mezzo bicchiere di aceto

1 cucchiaio di capperi dissalati e lavati

sale aromatico

2 cucchiaini di amido di mais o maizena

pepe e olio evo.

Procedimento:

In una larga padella scaldare l’olio

con gli spicchi d’aglio sbucciati.

Quando l’aglio e bello colorito

Aggiungere i pezzi di coniglio e farli

rosolare per una quindicina di minuti

finché  sono belli dorati, salarlo senza

 esagerare (perché vanno aggiunti dopo i capperi)

pepare e quindi

sfumare con il vino bianco.

Portare a cottura aggiungendo

se necessario del brodo caldo.

Intanto lavare i capperi sotto sale

e tritarli finemente.

Quando il coniglio è quasi a metà

cottura aggiungere il mezzo bicchiere

di aceto con i capperi.

Poco prima di terminare

la cottura, sciogliere i cucchiaini

di maizena o amido di mais,

in mezzo bicchiere di acqua

e versarlo sul coniglio  cuocere

ancora per pochissimi minuti

per far addensare il puccino.

DSC01254 copia.jpg

Naturalmente io lo servo con

la mia amata polenta

ma è strabuono anche

con il pane.