Archivi tag: cucina

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: STRACOTTO DI MANZO CON POLENTA

L’appuntamento di questo mese

de “Quanti modi di fare e rifare”, non potevo

caene,polenta,pomodoro,cannella,secondi,cucina

perderlo per un motivo supervalidissimo.

Nella ricetta è prevista la polenta e questo

blog che si chiama “stegnat de polenta”

proprio in onore a questo alimento

povero ma strabuono non può

mancare all’appello.

Non mi dilungo troppo, la ricetta non ha bisogno

di tanti fronzoli è buona anzi superbuona

e lo stracotto è un piatto che al nord

non manca sulla tavola

in qualsiasi stagione.

Faccio solo un piccolo un piccolo appunto

sulla polenta la farina utlizzata a Bergamo è

il tipo Bramata che si trova facilmente

in Lombardia e Veneto ma credo che 

in qualsiasi supermercato ben fornito

si possa trovare.

Il l’ho rifatto a modo mio per la ricetta originale

vi rimando a Daniela

caene,polenta,pomodoro,cannella,secondi,cucina

 Ingredienti:

1kg e mezzo di carne il ho usato il cappello di prete

2 cipolla

2 carote

2 coste di sedano

2 spicchi di aglio

2 foglie di alloro

mezza stecca di cannella

4 chiodi di garofono

4 bacche di ginepro

vino nero

400 di polpa pronta

olio evo sale e pepe

Per la polenta

500 gr di farina gialla tipo bramata

2 litro di acqua

sale grosso

Procedimento:

Pulire le cipolle carote e coste di sedano e farle a pezzettini.

Praticare dei tagli nella carne e inserire l’aglio a pezzetini.

Far scaldare nella padella circa 4 cucchiai di olio e far

rosolare bene la carne.

Quindi aggiungere le verdure con i chiodi di garofano,

le bacche di ginepro schiacciate, la cannella e le foglie

di alloro e far cuocere per una decina di minuti salare e pepare.

Sfumare con un bicchiere grande di vino nero e aggiungre la

polpa di pomodoro e far cuocere a fuoco moderato per circa

tre ore aggiungendo all’occorenza del brodo vegetale.

Quando è pronta taglairla a fette.

La polenta:

Portare a ebollizione due litri di acqua salata quindi aggiungere

la farina mescolando bene con una frusta per non far formare grumi.

Quando la farina ha assorbito l’acqua continuare a mescolare ti tanto

in tanto con un cucchiaio di legno e cuocerla per circa 45 minuti,

o finchè non si stacca dalla pentola.

Porzionarla nei piatti e mettere sopra le fette di carne

con il sughetto.

caene,polenta,pomodoro,cannella,secondi,cucina

E’ un  piatto gustosissimo e perfetto per scaldare il cuore della

gente polenta e stracotto per la gente di pianura e di montagna

fa subito festa e gioia di vivere.

Grazie Daniela per averlo condiviso con noi!

Appuntamento al 6 dicembre un dolce

natalizio “Panpato o panpeto di Ferrara”

del blog di “Un castello in giardino”

caene,polenta,pomodoro,cannella,secondi,cucina

Appuntamento dunque al 6 dicembre!

Grazie a tutti per le voste gradite visite!

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: GAMMALDAGS SOCKERBULLAR OSSIA BOMBOLONI AL FORNO

 

Questo mese le cucine dei quanti sono prese da

una ricetta svedese dal nome difficile

da leggere, ma basta assaggiarne uno che

 subito ci si innamora sia dalla bontà sia dalla

 facilità di realizzazione .

burro,uova,farina,zucchero,dolci,cucina

 La ricetta gentilmente tradotta da Anna e Ornella

è stata condivisa da Barbara dove potete

trovare la ricetta originale ;

io invece ho fatto metà dose

impastando manualmente

e riempiti con della crema pasticcera.

DSC03322 copia.jpg

Ingredienti

preimpasto:

250 gr di latte

1 bustina di lievito di birra secco

12,5 gr di zucchero

100 gr di farina 0

200 gr di farina 00

sciogliere il lievito nel latte intiepidito.

In una terrina mischiare le due farine e lo zucchero,

quindi aggiungere il latte e impastare e batterlo sulla

spianatoia fino ad ottenere un impasto morbido,

ci vorranno circa 15 minuti, quindi far lievitate

per circa 1ora e mezza coperto e al riparo

dalle correnti d’aria.

 Intanto preparare la crema pasticcera:

 250 gr di latte

 2 tuorli d’uovo

 80 gr di zucchero

 2 cucchiai di amido di mais

 Procedimento:

 in tegamini d’acciaio montare i tuorli con lo

 zucchero , quindi aggiungere l’amido di mais

 amalgamarlo per bene e aggiungere il latte tiepido.

 Porre il tegamino sul fuoco e portare a ebollizione

 a fuoco dolce sempre mescolando,

 quindi spegnere e far raffreddare

 Impasto finale:

 tutto il preimpasto

 100 gr di burro

 75 gr di zucchero

 15 gr di zucchero a velo

 2 tuorli d’uovo

 100 gr di farina 0

 200 gr di farina 00

 Procedimento:

 in una capiente ciotola mettere tutti gli ingredienti

 tranne il burro e impastare per almeno 10 minuti.

 Quindi unire il burro a pezzetti e continuare

 a impastate, senza mai aggiungere altra farina

 anche se all’inizio vi sembrerà tutto appiccicoso,

 finché non otterrete un impasto morbido e bello liscio,

 ci vorranno circa 15 minuti.

 Quindi fate di nuovo lievitare coperta per una mezz’oretta.

 Dividere ora l’impasto in porzioni da circa 60 gr.

 Schiacciateli nel palmo della mano per farvi

 una piccola cavità in cui mettere 1 cucchiaio

 di crema pasticcera chiudete i bordi arrotolando come

 a formare una pallina.

 Disporre le palline sulla placca del forno coperta

 con carta forno e cuocere in forno caldo a 250°

 per 5 minuti quindi altri 5 minuti a 220°

 io ho usato la modalità ventilato.

 Appena sformati pennellarli con burro fuso

 e cospargere con zucchero con  velo.

DSC03325 copia.jpg

 Deliziosi e golosi appena sformati

 sono irresistibili.

 Mese prossimo saremo ospiti da Francesca

 con la pastiera di maccheroni

pastieraFrancesca.JPG

Alla prossima golosa ricetta!

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: LA PANISSA CON BROCCOLI

Buona giornata a tutti!
Eccomi di nuovo qua per il consueto
Appuntamento ideato dalla Cuochina
De “Quanti modi di fare e rifare”.

broccoli,ceci,cucina,latte,acciughe

Oggi le cucine dei quqnti sono ospitate
da Nanocucina per una ricetta fantastica,
la Panissa con i broccoli.
A dirla tutta ho avuto paura di non
riuscire a rifarla perché strano a dirsi
non sono riuscita a trovare
la farina di ceci nei supermercati
che di solito frequento.
Mi è stata d’aiuto come al solito
la Cuochina che mi ha suggerito
di frullare i ceci, suggerimento
a cui io stupidamente
non avevo proprio considerato.
Ma bando alle ciance passo
alla ricetta con le mie dosi,

la ricetta originale la trovate qui.

DSC03076.JPG

Ingredienti:
200 gr di farina di ceci
670 gr di acqua tiepida
sale
2 cucchiaio di olio evo
1 broccolo
1 spicchio d’aglio
3 acciughe sott’olio
peperoncino q.b.
per la besciamella
500 ml di latte
2 cucchiai di farina 00
50 gr di burro
sale e pepe q.b.
1 pizzico di noce moscata
pecorino e grana grattugiato
Procedimento:
preparare la panissa: in una pentola stemperare
la farina di ceci l’olio evo nell’acqua tiepida
versandola poco per volta per non fare grumi.
Quando è ben stemperata accendere il fuoco
al minimo e far cuocere la panissa e fate cuocere
per circa mezz’ora finche non si
 stacca dalle pareti della pentola.
Quando è pronta versarla in un contenitore
rettangolare leggermente unto e quanto è
tiepida tagliarla a fette sottili.
Intanto pulire il broccolo e tagliatelo
a pezzettini, quindi scottatelo
per circa 5 minuti in acqua bollente.
Scolatelo bene, lasciatelo asciugare un poco,
e soffriggetelo in una padella con l’olio,
il peperoncino, l’aglio e i filetto d’acciuga.
Preparate la besciamella: in un tegame
far fondere il burro, unire la farina e quando
ben amalgamata versare il latte e mescolare
con una frusta per far grumi.
Quindi unire il pizzico di noce moscata,
sale e pepe e portare alla consistenza
desiderata e spegnere il fuoco
comunque deve rimanere morbida.
Rivestire con la panissa una
pirofila leggermente unta,
versare metà broccoli e
metà besciamella una bella spolverata
 di pecorino misto a grana grattugiato.
 Quindi fare un altro strato di panissa,
di broccoli e besciamella e una generosa
spolverata di pecorino e grana grattugiato.
Informare in forno caldo a 200° per circa
40 minuti e servire caldissima.

DSC03082.JPG

Buonissima da rifare e un grazie
a Nanocucina per aver condiviso la ricetta
e alla Cuochina per averla proposta in
“Quanti modi di fare e rifare”.
Il 6 dicembre saremo ospiti da:
vickyart con i mostaccioli al cioccolato

broccoli,ceci,cucina,latte,acciughe