Archivi tag: lievito

PIZZA IN BIANCO PATATE E BROCCOLI

Mamma mia quanto tempo che non posto niente!

Non ho molte scusanti a parte degli impegni

improvvisi che non mi hanno lasciato

molto tempo e la poca voglia di cucinare

che mi prende ogni tanto.

Il freddo inteso dei giorni scorsi

non mi ha di certo invogliato

 ecco quando fa troppo freddo

o troppo caldo io vado….in letargo.

Comunque questa buonissima pizza

l’ho cucinata, è un po lunga da preparare

perché io preferisco far lievitare la pasta

3 volte, trovo che così sia più leggera,

e sia più morbida all’interno rimanendo

croccante fuori.per mangiare la pizza

alle ore 19 io inizio a impastare alle 14

 

patate, borccoli, farina cucina,  pizza, lievito

Ingredienti:

per la pasta

500 gr di farina 0

250/300 ml di acqua dipenda da quanta ne assorbe la farina

2 cucchiai di olio evo

1 cucchiaino di zucchero

2 cucchiaini di sale

1 bustina di lievito di birra secco

farcia

300 gr di patate

400 gr di broccolo romano

250 gr di mozzarella

aglio, rosmarino, sale e pepe q.b.

olio evo

Procedimento:

ore 14

in una ciotola capiente versare la farina

e miscelarla con il lievito e lo zucchero

fare una fontana al centro e versare

i cucchiai di olio con un po dell’acqua

tiepida e cominciare a impastare.

Aggiungere il sale e acqua sufficiente

Ad ottenere un impasto morbido.

Io di solito la utilizzo tutta.

Fare una palla nella ciotola, e farla

Lievitare per circa 90 minuti

in un posto tiepido.

Riprendere la pasta lavorala un poco

E far di nuovo lievitare per altri 90 minuti.

Intanto pulire e tagliare a fette

 spesse circa 1 cm le patate, lessarle

in acqua calda per circa 10 minuti e

farle raffreddare.

Pulire il broccolo, farlo a cimette,

lessarle in acqua calda per circa 10 minuti

farlo raffreddare.

Riprendere la pasta stenderla

Sulla placca del forno, coperta da carta

forno leggermente unta di olio,

senza lavorala e farla lievitare di nuovo

per altri 90 minuti.

Fare un trito con aglio e rosmarino

Quindi fare uno strato di patate

miste a boccoli cospargere con il trito

di aglio e rosmarino, salare e pepare.

Mettere un  filo di olio, e coprire

con la mozzarella a fette.

Infornare a forno caldo modalità ventilato

a 220 gradi per 10 minuti quindi

a 200 gradi per 20 minuti.

 

patate, borccoli, farina cucina,  pizza, lievito

Leggera, e golosa,

un po’ lunga da preparare ma di certa

soddisfa la gola

alla prossima Luisa

BISCOTTI CON FRUTTI ROSSI ed è SUBITO NATALE

Ogni anno mi propongo

di non lasciarmi prendere della frenesia

del Natale, ma ogni anno ci ricasco.

Quest’anno mi è preso la voglia di fare biscotti

anche perché i biscotti sono i dolci che a

 Natale sono d’obbligo chissà il perché.

Anzi se qualcuno conosce il motivo

è pregato/a di farmelo sapere.

Certo è che il Natale si sposa con il rosso

ed ecco che dei buonissimi

mirtilli rossi sono proprio perfetti.

Per la pasta frolla mi sono affidata

alla mia ricetta collaudata da anni

 che non mi ha mia tradito e

che ho già utilizzato per altre versioni qui e qui;

solo che oggi l’ho profumata con del maraschino

che con i  mirtilli è una meraviglia 

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Ingredienti:

300 gr di farina 00

150 gr di burro a temperatura ambiente

150 gr di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo

150 gr di mirtilli rossi disidratati

2 cucchiai di maraschino

2 cucchiaini di lievito

Procedimento:

Mettere i mirtilli in terrina con acqua tiepida per reidratarli

In terrina miscelare la farina con il burro, aggiungere lo zucchero,

le uova, il lievito, i cucchiai di maraschino e impastare come una normale

pasta frolla.

Quando è pronta aggiunger i mirtilli e impastare di nuovo per

finche sono ben amalgamati

Foderare con carta forno la placca del forno, formare delle palline

grosse come una noce disporle ben distanziate (cuocendo lievitano) sulla placca. I

nfornare a 180° (forno caldo) per circa 30 minuti

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Buoni buoni..friabili e fruttati perfetti per i bambini e la prima colazione

con questa ricetta partecipo al contest del blog Zucchero e Farina

Il dolce di Natale categoria biscotti

 

farina, uova, mirtilli, lievito, burro, cucina, biscotti

Sarò di nuovo qui lunedì felice ponte

dell’Immacolata a tutti!

SCHIACCIATA DI UVA FRAGOLA

La ricetta di oggi non è tipica

del mio territorio e, già

dallo scorso anno quando

impazzava in tutti i blog, mi ero

proposta di farla.

Poi chissà perché non la feci.

Ora eccola qui, bella e buona

come avevo previsto.

Nei blog si trovano

varie ricette e

c’è chi la chiama focaccia

chi schiacciata, ma per me è una

preparazione dolce,

nell’impasto seppur poco è

previsto lo zucchero.

Non essendo una ricetta del mio

territorio l’ho copiata e anche

se ne ho visto diverse versioni,

 per la verità con poche varianti tra loro,

mi ha convito di più la ricetta di Paoletta

di Anice e Cannella, che

nei lievitati è una garanzia.

DSC00894 copia.jpg

 

Ingredienti

400 gr di farina 0

10 gr di lievito di birra fresco

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

1 cucchiaino raso di sale

4 cucchiai di zucchero

270 gr di acqua circa

 

1 kg di uva nera fragola

6 cucchiai di zucchero

olio extra vergine d’oliva

semi d’anice a piacere (non li ho messi)

 

Procedimento:

Sciogliete il lievito in metà dell’acqua,

e lo zucchero nell’altra metà.

Poi versate poi la farina, il sale, lo zucchero

e l’olio in una grossa ciotola

e, usando un cucchiaio, impastate brevemente con l’acqua,

 il lievito e lo zucchero, giusto il tempo per

 amalgamare gli ingredienti, in pratica senza impastare.

Mettete in frigo per 12 ore a non meno di 6°e non più di 8°.

Dopo 12 ore tirate fuori l’impasto, lasciatelo circa 2 ore

a temperatura ambiente, rovesciatelo sulla spianatoia infarinata,

e fate le pieghe del 1 tipo, spiegate qui dividendo poi l’impasto in 2/3 e 1/3.

Lasciate riposare i soliti 20 minuti coperto

da un canovaccio umido,

prima di procedere a stendere l’impasto.

 

Se non volete usare il procedimento sopra,

impastate gli stessi ingredienti sulla spianatoia

 una decina di minuti, lasciate lievitare circa 90 minuti,

 e procedete a dividere direttamente l’impasto.

Prendete ora la parte dell’impasto più grande

 e stendetelo con le mani unte in una teglia

ben oliata grande circa 30×38 cm.

avendo cura di lasciare i bordi alti.

Rovesciatevi sopra 700 gr dell’uva totale,

cospargete con 3 cucchiai di zucchero, date un giro d’olio.

Stendete ora il rimanente 1/3 di impasto e posatelo con cura sull’uva.

Ripiegate sopra questo i lembi della pasta sottostante,

 avendo cura di sigillare bene.

 Decorate sopra con l’uva rimasta,

spolverizzatela con altri 3 cucchiai di zucchero,

un altro giro d’olio, solo ora, accendete il forno a 180/200°.

Non appena questo raggiunge la temperatura,

 infornate la schiacciata per un’ora circa,

 o comunque fino a che è bella dorata e l’uva rilascerà

un po’ del succo dando alla schiacciata

 il tipico aspetto lucido, morbido e succoso.

DSC00901 copia.jpg

Io l’ho trovata buonissima!

E ho fatto la versione veloce.

Paoletta nella sua ricetta usa

L’uva nera da vino, io ho usato

L’uva fragola, credo che questa

variante non faccia molta differenza

se ho sbagliato o stravolto la ricetta

ditemelo…..unico appunto

sono fastidiosi i semini…

ma non credo che eliminarli sia giusto

i perderebbe molto del succo d’uva

a scapito della bontà…

a proposito l’impasto è buonissimo

ed ho già in mente di utilizzarlo..

per altre ricette, quali lo saprete

presto…..