Archivi tag: mortadella

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE: GALANTINA DI POLLO AROMATIZZATA AL BASILICO

Che emozione!

Oggi le cucine de “Quanti modi

di fare e rifare”

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

sono mie ospiti e la mia

emozione è così a mille.

Sarà la mai cucina capace di

eguagliare la bravura

di tutte le amiche di “quanti modi

di fare e rifare”?

Spero di sì.

La ricetta scelta è perfetta per

ll’estate e va gustata

con della insalata di stagione

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

Ingredienti per 4 persone

700 gr di petto di pollo

75 gr di prosciutto crudo a fettine

150 gr di mortadella

50 gr di prosciutto crudo in una sola fetta

2 uova

basilico, sale e pepe.

Procedimento:

frullare nel mixer 500 gr di pollo,

con 100 gr di mortadella,

il prosciutto crudo a fettine, le uova,

una manciatina di foglie di basilico

un pizzico di sale e abbondante di pepe.

Trasferire il composto in una ciotola

E aggiungere il resto del pollo tagliato a cubetti,

la fetta di prosciutto crudo e la restante mortadella

a dadini piccoli. Bagnare un largo foglio

di carta da forno nell’acqua,

 strizzarlo e stenderlo sul piano di lavoro.

Distribuire il composto al centro del foglio

di carta e avvolgerlo formando un cilindro.

Chiudere le estremità della carta a

caramella, legarlo con lo spago da cucina.

Cuocerlo in acqua bollente salata per 45 minuti circa.

Lasciare raffreddare la galantina e tagliarla a fette.

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

Beh che mi dite vi è piacuta?

Vi ringrazio per aver aderito all’invito

e corro a vedere le vostre splendite interpretazioni.

In tanto vi dò appuntamento al 6 settembre

con la “Torta cò bicheri”

pollo,basilico,uova,cocina,mortadella

nella cucina di “Ecco le cose che piacciono a me”

Allora appuntamento a settembre

con “Quanti modi di fare e rifare”,

e presto con delle ricette mie.

Felice weekend Luisa

POLPETTONE POLLO E TONNO

Ma che belle giornate

che ci regala questo inizio d’autunno,

sole caldo e cielo azzurro terso

mi mettono energia e voglia

fare mille cose.

Mai come in questi giorni

Sono piena di entusiasmo,

ho voglia di andare a lavorare,

di leggere, di parlare con la gente e di fermarmi

ad osservare i cambiamenti che

la natura sta mettendo in atto

per prepararsi alla stagione fredda.

Così oggi un piatto tradizionale e per certi versi

ricorda molto la cucina delle nonne,

che realizzavano piatti

eccezionali ricchi di sapori ed economici

utilizzando avanzi di altri piatti.

Io non possedendo quella maestria

ho comprato gli ingredienti.

 

DSC01938 copia.jpg

Ingredienti per 4/6 persone:

500 gr di petto di pollo

60 gr di mortadella

80 gr di tonno sott’olio

2 filetti di acciuga

2 cucchiai di formaggio  grana grattugiato

1 fetta di pane bagnato nel latte

1 uovo intero

1 tuorlo

sale e pepe q.b.

per il brodo vegetale

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

Procedimento:

Preparare il brodo con le verdure pulite

e circa 2 litri di acqua cuocendo le verdure

per una ventina di minuti..

Tritare il petto di pollo con la mortadella il tonno

ben scolato e metterli in una terrina.

Lavare le acciughe tritarle e unirle al composto

della carne, aggiungere il formaggio grana,

il pane bagnato nel latte  e sbriciolato,

l’uovo intero e il tuorlo. un pizzico di sale

e pepe e mescolare bene fino ad ottenere

un composto omogeneo.

Formare un rotolo, avvolgerlo nella carta forno

legare le due estremità

e cuocerlo nel brodo preparato a fuoco moderato

per circa un ora.

Scolare il poppatone farlo

Raffreddare e tagliarlo a fette.

Servite con verdura di stagione.

DSC01939 copia.jpg

E’ gustosissimo!

Volendo si può sostituire il pollo con del vitello.

Dimenticavo è ottimo anche come antipasto

ad un pranzo importante

Buona serata

Alla prossima ricetta!

BRIOCHE RUSTICA

Buona giornata!

Quanto tempo che è passato

dall’ultima ricetta postata.

Non ho scuse al riguardo,

ma posso assicurarvi

che il periodo no che vi avevo

già parlato è sempre presente,

e questo non mi aiuta a essere

serena e gioiosa.

Comunque qualcosina

ho cucinato giusto per

assecondare la gola.

Mi perciò preparata questa superbuona

brioche salata che avevo visto

un po di tempo da Imma, e che lei aveva

visto dalla Precisina dei blog.

Che vi devo dire è DIVINA

non ho parole per descrivere

la sua morbidezza che è rimasta

tale anche giorno dopo

sebbene mi sia dimenticata

di metterla in un sacchetto per alimenti,

ma mi sia limitata a coprirla

con un canovaccio.

DSC01411 copia.jpg
 

Brioche rustica

Copiata da Imma

Ingredienti:
stampo ad anello da 24 cm di diam.

(Ma io ho usato uno da 26 cm

ed è uscita alta lo stesso)
350 gr di farina 00

100 gr di gruviere a dadini

100 gr di mortadella a dadini

50 gr di burro fuso

3 uova medie (le mie erano piccole ne ho messe 4)

1 cubetto di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

burro per lo stampo

Procedimento:
Sciogliete il cubetto di lievito in mezzo bicchiere d’acqua

 tiepida ed unitevi lo zucchero e 50g di farina;

lasciate lievitare per una mezz’oretta.

Aggiungete via via gli altri ingredienti

 (formaggio e mortadella alla fine),

formando una pasta morbida. (quasi appiccicosa)

Versate l’impasto direttamente nello stampo imburrato

e infarinato e lasciate lievitare per circa 1 ora e 1/2

(dipende molto dalla temperatura, nel mio

caso in poco meno di un’ora era

già raddoppiato e pronto da infornare).

Cuocete, quindi, in forno già caldo a 160°C

per 20-25 minuti (nel mio caso,

forno elettrico ventilato a 160 gradi, per 25 minuti;

dovrà risultare bello gonfio e dorato,

magari fate anche la prova stuzzicadenti).

Sfornate, lasciate intiepidire su una gratella

(o fate raffreddare completamente) e servite.

DSC01420 copia.jpg
Sofficissma e buonissima!
Adatta a mio avviso anche
per le festicciole estive dei bambini,
o ad essere preparata per un buffet
in campagna….o ad essere portata
nei picnic….