Archivi categoria: Dolci e salati lievitati

BRIOCHE RUSTICA

Buona giornata!

Quanto tempo che è passato

dall’ultima ricetta postata.

Non ho scuse al riguardo,

ma posso assicurarvi

che il periodo no che vi avevo

già parlato è sempre presente,

e questo non mi aiuta a essere

serena e gioiosa.

Comunque qualcosina

ho cucinato giusto per

assecondare la gola.

Mi perciò preparata questa superbuona

brioche salata che avevo visto

un po di tempo da Imma, e che lei aveva

visto dalla Precisina dei blog.

Che vi devo dire è DIVINA

non ho parole per descrivere

la sua morbidezza che è rimasta

tale anche giorno dopo

sebbene mi sia dimenticata

di metterla in un sacchetto per alimenti,

ma mi sia limitata a coprirla

con un canovaccio.

DSC01411 copia.jpg
 

Brioche rustica

Copiata da Imma

Ingredienti:
stampo ad anello da 24 cm di diam.

(Ma io ho usato uno da 26 cm

ed è uscita alta lo stesso)
350 gr di farina 00

100 gr di gruviere a dadini

100 gr di mortadella a dadini

50 gr di burro fuso

3 uova medie (le mie erano piccole ne ho messe 4)

1 cubetto di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

burro per lo stampo

Procedimento:
Sciogliete il cubetto di lievito in mezzo bicchiere d’acqua

 tiepida ed unitevi lo zucchero e 50g di farina;

lasciate lievitare per una mezz’oretta.

Aggiungete via via gli altri ingredienti

 (formaggio e mortadella alla fine),

formando una pasta morbida. (quasi appiccicosa)

Versate l’impasto direttamente nello stampo imburrato

e infarinato e lasciate lievitare per circa 1 ora e 1/2

(dipende molto dalla temperatura, nel mio

caso in poco meno di un’ora era

già raddoppiato e pronto da infornare).

Cuocete, quindi, in forno già caldo a 160°C

per 20-25 minuti (nel mio caso,

forno elettrico ventilato a 160 gradi, per 25 minuti;

dovrà risultare bello gonfio e dorato,

magari fate anche la prova stuzzicadenti).

Sfornate, lasciate intiepidire su una gratella

(o fate raffreddare completamente) e servite.

DSC01420 copia.jpg
Sofficissma e buonissima!
Adatta a mio avviso anche
per le festicciole estive dei bambini,
o ad essere preparata per un buffet
in campagna….o ad essere portata
nei picnic…. 

PANFOCACCIA AL ROSMARINO

Buon pomeriggio!

Oggi sono leggermente di corsa

ho alcune cosette da fare che

non possono aspettare.

Ma vi lascio lo stesso

questa meravigliosa focaccia

che è perfetta da fare nei giorni

di festa quando ahimè

non si trova pane fresco.

E’ morbidissima perfetta

per essere farcita con

del buon salame o dello speck.

Si mangia che è un piacere e

può essere certamente portata

ai picnic i bimbi gradiranno di certo.

La ricetta è tratta da

Sale & Pepe aprile 2009

DSC01389 copia.jpg

Ingredienti:

350 gr di farina 0

1 patata lessata (la mia prima della lessatura era 250 gr)

15 gr di lievito di birra

mezzo cucchiaino di zucchero

50 gr di burro fuso e freddo

1 rametto di rosmarino

olio evo

sale

Procedimento:

Sciogliere il lievito con lo zucchero

e 1 dl di acqua tiepida.

Versare sulla spianatoia la farina

a fontana e unite la patata schiacciata, il burro

fuso, 2 cucchiai di olio, il lievito e un

pizzico di sale.

Lavorare la pasta con l’acqua

tiepida necessaria, ci vorranno circa 2 dl,

ma dipende da quanta ne assorbe la farina,

fino ad ottenere un impasto elastico.

Coprire con un canovaccio

e far lievitare in un luogo

tiepido per 50 minuti.

Ungere l’olio una teglia rotonda

(la ricetta dice 24/26 cm ma io ne

ho utilizzata una da 30 cm, e non

è venuta bassa) stendervi la pasta

con le mani unte d’olio.

Spezzettare gli aghi di rosmarino

sulla superficie, cospargere

di sale grosso e far lievitare

per un’altra ora in luogo tiepido.

Ultimare con un filo d’olio

e infornare in forno caldo

a 200° per 40 minuti.

DSC01396 copia.jpg

Buonissima da sola

ma divina farcita!

 ora scappo ciao a tutti!

FOCACCIA FARCITA

Buonissima questa focaccia farcita.

E’ la focaccia più buona che

abbia mai cucinato e mangiato.

Fatta con una morbidissima

pasta di pane arricchita con formaggio,

capperi, olive e prosciutto cotto;

e, se poi la fate a cubetti può costituire

benissimo uno stuzzichino

per l’aperitivo.

Io la faccio spesso la domenica

sera o quando devo preparare

qualcosa di stuzzichevole

da mangiare in compagnia

di amici ed è sempre la prima a finire. 

DSC01059 copia.jpg

Ingredienti:

500 gr di farina va bene anche la 00

300-320 gr d’acqua dipende dalla farina io di solito uso 320gr

80 gr di olio

25 gr di lievito di birra

12 gr di sale 1 cucchiaino da caffè

150 gr di olive verdi snocciolate

150 gr di prosciutto cotto o altro salume a dadini

150 gr di pecorino sardo a dadini, ma va bene qualsiasi altro formaggio

2 cucchiai di capperi piccoli.

Procedimento:

sulla spianatoia fare una fontana con

la farina e mettere al centro il lievito

sbriciolato e farlo sciogliere

con un po’ di acqua, incorporare

un poco di farina, aggiungere il sale,

60 gr di olio e impastare bene.

La pasta deve risultare abbastanza morbida,

metterla in una ciotola spennellata ’olio,

coprirla e farla lievitare in luogo caldo

per 45 minuti o finché non è raddoppiata.

In ciotola mescolare le olive tritate, con

Il formaggio a dadini, i capperi e

il prosciutto a dadini con 2 cucchiai di olio.

Quando è lievitata rovesciare la pasta sul

Tavolo, stenderla in un rettangolo ci circa 40×30

e distribuire sopra la farcitura.

Ripiegare la pasta in 3 e premerla

Un poco con le mani, metterla sopra

Una teglia coperta con carta forno,

ungere la focaccia con l’olio rimasto

e cospargerla con un pizzico di sale.

Farla lievitare di nuovo per 40/50 minuti

Finché non avrà quasi raddoppiato

il suo volume cuocere in forno caldo a 200°

per 30/40 minuti finché è bella dorata.

DSC01056 copia.jpg
Perfetta in ogni occasione!
E….. se avanza, il giorno dopo
è ancora più buona e soffice.