Archivi categoria: Dolci Torte Crostate

CROSTATA DI RICOTTA ( del GARGANO)

Come va? Tutto bene?

Siete già pronte per il menù

Pasquale? Ormai la festa è alle porte

E voi, ne sono certa, state preparando

Un sacco di golosità per festeggiare

Degnamente. Io invece non nessunissima

idea ma non mi preoccupo

più di tanto, non mi mai piaciuto

stilare menù in anticipo ho sempre

lasciato al caso o all’ispirazione

che mi raggiunge alcuni giorni

prima e non mi sono mai pentita.

La torta di oggi è buonissima e

staziona nell’archivio già

da un po’,  ma non trovavo mai

l’occasione adatta per pubblicarla.

E’ buonissima adatta  a festeggiare

una solennità importante come la Pasqua.

Può benissimo sostituire

la famosa pastiera che trovate qui

per chi non piace il grano;

senza sottovalutare che è

più veloce da fare.

DSC00957 .0copia.jpg

Ingredienti:

per la pasta

300 gr di farina

100 gr di burro

80 gr di zucchero

1 bustina di lievito

1 uovo

1 pizzico di sale

per il ripieno

300 gr di ricotta romana

1 uovo

80 gr di zucchero

70 gr di cedro e arancia canditi

1 pizzico di cannella

3 cucchiai di maraschino

per la finitura

40 gr di cedro candito

40 gr di arancia candita

1 cucchiaio di zucchero a velo

Procedimento:

imburrare e infarinare una tortiera

da 24 cm.

Preparazione della pasta

Setacciare la farina insieme al lievito,

disporla a fontana e aggiungere lo zucchero,

mettervi al centro il burro ammorbidito a

temperatura ambiente e diviso a pezzetti;

l’uovo, il sale, impastare rapidamente

la pasta con la punta delle dita

e far riposare un poco il composto in frigo.

Preparazione del ripieno

Mettere la ricotta in una ciotola e lavorarla

con un cucchiaio di legno, unire

lo zucchero, l’uovo, i canditi a pezzettini,

la cannella e il maraschino amalgamando bene.

Stendere la pasta  fino ad ottenere uno spessore

di 3/4 mm foderare la tortiera,

 tenere da parte i ritagli che avanzano.

Versare il composto di ricotta

E spalmarlo con una spatola

in uno strato uniforme.

Con i ritagli tenuti da parte, formare

Delle strisce di 1,5 cm e disporli a

grata sulla torta, completare mettendo

un pezzetto di cedro e arancia candita

sulla spirale della torta.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa un ora.

Toglierla dal forno farla riposa per circa

15 minuto prima di sformarla.

Quando è fredda spolverarla con zucchero a velo.

DSC00966 copia.jpg

 Questa ricetta è presa

Da una vecchia Famiglia Cristiana

dove  era chiamata “Crostata di ricotta

del Gargano”  non sapendo se fosse

questa la ricetta originale ho messo del Gargano

tra parentesi non volendo

spacciare una eventuale falsa ricetta

per vera.

Ringrazio di cuore tutti

i miei fedeli lettori

che sono tantissimi

Grazie di passare da questo umile blog

Soleluna

TORTA YOGURT E ARANCIA

Morbidissima e golosa

questa torta leggerissima

anche nel gusto, quando viene tagliata

si svelano lentamente tutti i profumi

delicati che racchiude. E’ perfetta

per i la merenda dei bimbi

ma anche a fine pasto

come dolce semplice della domenica

o portato nei picnic ora che la stagione

 consente le gite domenicali

fuori porta, i bergamaschi di solito

vanno in estate in montagna sulle vicine

prealpi orobiche vicinissime o lungo

le coste del bellissimo

 Lago d’Iseo o Sebino come lo

chiamavano i romani.

E’ una ricetta di Sale & Pepe giugno 2008

DSC01328 copia.jpg

Ingredienti:

330 gr di farina io ho usato l’antigrumi del molino Pivetti 

100 gr di zucchero

4 uova

1 vasetto di yogurt bianco

il succo e la scorza grattugiata di un arancia

2 cucchiaini di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

170 gr di olio di girasole

burro e farina per infarinare la teglia

Procedimento:

In una ciotola rompere le uova,

unire lo zucchero e montate con le fruste

elettriche fino a renderle spumose.

Unire l’olio poco per volta continuando

a montare con le fruste fino a

incorporalo completamente.

Setacciare la farina nell’impasto

di uova mescolando con un cucchiaio.

Unire lo yogurt e il succo d’arancia

e infine il lievito, mescolare per amalgamare

il tutto.

Quindi imburrare e infarinare la teglia,

o se preferite foderatela con carta forno bagnata

e strizzata, versare il composto e infornare

a forno caldo a 180° per 50 minuti.

Io ho usato il forno ventilato e mi sono serviti

circa 40 minuti fate però sempre la prova

stecchino.

DSC01337 copia.jpg
Questa torta è super buona!
Appena tolta dal forno innoda la casa
di prufumo d’arancia…
ma ho bisogno del vostro aiuto…
mi sapete dire perchè
lievitando ha lasciato dei forellini?
Non hanno tolto niente alla bontà
ma sono poco estetici.
Grazie mille per la spiegazione
 da sola non sono riuscita
a capire….

BROWNIES NEWYORKESI

La primavera estate che ha investito

il nord nei giorni scorsi era bella ma

dirla tutta mi dava un pochetto

fastidio.

Che non ami il caldo ve l’ho già detto,

ma la primavera con l’autunno e l’inverno

mi piace moltissimo ed è per

questo motivo che vorrei la primavera vera

quella che un giorno fa caldo

l’altro no, un giorno piove, l’indomani

c’è il sole. Adoro osservare la natura che si sveglia

dal torpore invernale e  vedere

spuntare timidamente i fiore.

Mi rendo conto che sono

forse incontentabile ma se parliamo

di cucina mi accontento facilmente

e per rendermi meno spiacevole

questo inizio di calura mi sono regalata

questi dolcetti facili

da realizzare e morbidissimi che

si sciolgono in bocca e uno tira

l’altro, gli ingredienti poi

sono pochissimi e facilmente

reperibili in ogni dispensa.

Questa ricetta l’ho presa

da “DOLCI FATTI IN CASA”

della Guido Tommasi Editori

DSC01317 copia.jpg

Ingredienti:

200 gr di cioccolato fondente al 70%

120 gr di burro salato a temperatura ambiente

tagliato a pezzetti + 20gr per la teglia

70 gr di farina

160 gr di zucchero in polvere io ho usato del

normale zucchero semolato

3 uova

100 gr di nocciola, pinoli, mandorle facoltativo

Procedimento:

Spezzettare il cioccolato e farlo fondere

a bagno maria o al mocronde.

In un’altra ciotola lavorate il burro

con lo zucchero fino a renderlo cremoso e liscio.

Aggiungere le uova una per volta senza smettere

di mescolare, quindi versare la farina a pioggia

e, continuando a mescolare, versare il cioccolato

fuso con le mandorle tritate grossolanamente.

Imburrare e infarinare la teglia, ma se

volete fate come me foderatela con carta

forno bagnata e strizzata, versare

il composto e infornate a forno caldo

a 150° e cuocere per 25 minuti circa.

Togliere dal forno  farli raffreddare

e tagliarli a quadrotti i browneis.

DSC01320 copia.jpg

 

Mi raccomando tagliarli solo quando

sono completamente freddi

perché quando sono caldi

l’interno non è solido.

Si mantengo morbidi per

alcuni giorni anche se non li tenete

chiusi nella scatola.