CONIGLIO CON POLENTA ALLA BERGAMASCA

 Non c’è famiglia bergamasca

che non cucini questo piatto almeno una volta al mese,

anzi spesso è il piatto della domenica per eccellenza.

Naturalmente ogni famiglia possiede una ricetta

particolare, per la cottura del coniglio, anche

se le varianti sono comunque minime,

che viene costudita gelosamente è ed

tramandata di madre in figlia,

qualunque sia la ricetta non importa, il coniglio

è il re dei piatti domenicali bergamaschi.

Questa è la ricetta che si cucina nella mia famiglia.

DSC00354 copia.jpg
Ingredienti:
1 coniglio a pezzi
1 cucchiaio di lardo di maiale colato o 50 gr tagliato a dadini
1 bicchiere di vino bianco
2 spicchi di aglio
salvia e rosmarino
sale e olio evo q.b.
Procedimento:
Mettere il coniglio a pezzi in una padella con gli spicchi d’aglio,
le erbe aromatiche, il cucchiaio di lardo, un filo d’olio evo e far rosolare
a fuoco vivace finchè il coniglio non ha preso un colore dorato.
A questo punto salare e portare a cottura aggiungendo dell’acqua calda
per circa 60 minuti. Prima di spegnere sfumare il bicchiere di vino bianco.
Servire con polenta la ricetta la trovate qui
Come avrete notato è un piatto semplice e di facile
esecuzione, ma di una bontà infinita!
CONIGLIO CON POLENTA ALLA BERGAMASCAultima modifica: 2009-05-10T06:17:00+02:00da soleluna1221
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “CONIGLIO CON POLENTA ALLA BERGAMASCA

  1. Roxy

    Ti posso mandare mio marito a pranzo la prossima volta che lo prepari???? Lui adora il coniglio (con questo si leccherebbe anche il piatto!!!!), io invece lo detesto quindi finisce che non glielo preparo mai….BAci

  2. Tittina

    buon inizio settimana,come stai? va tutto bene?abbiamo finito di pulire l’appartamento ora è solo da arredarlo e in questi giorni si devono portare i mobili…oggi sono a casa che ho un po di lavoro da finire…il coniglio è da molto tempo che non lo faccio e la tua versione con la polenta mi piace molto..baci Tittina

  3. germana

    Se questa non é telepatia? Anche noi oggi abbiamo mangiato polenta e coniglio, cucinato alla “cremonese” che é quasi uguale al tuo.
    Un bacione cara Luisa

Lascia un commento